AN INITIATIVE OF 

EXCHANGE THE WORLD

Un mondo migliore in pratica

December 17, 2016

Iniziativa: ZWOLNIENI Z TEORII

Città: Varsavia

Stato: Polonia

-

Tutto è partito da un piccolo progetto che abbiamo sviluppato durante i nostri studi - dice Paula Bruszewska, co-fondatrice. Volevamo incoraggiare 30 giovani a fare progetti sociali, persone che non avevano esperienza nel sociale prima di allora. Cosi abbiamo creato un programma, un po' caotico, ma abbiamo avuto 30 fantastici partecipanti che hanno creato interessanti progetti sociali. Quindi abbiamo organizzando altre edizioni, per quattro anni, ogni volta cambiando qualcosa, ad esempio aggiungendo altri corsi di formazione professionale. Con il tempo siamo passati dalla semplice pianificazione di progetti sociali alla loro realizzazione. Al quarto anno abbiamo notato che per 30 posti abbiamo ricevuto 300 domande, senza fare molta promozione. Abbiamo pensato che fosse un peccato limitare il numero di persone. Volevamo fare esattamente il contrario, creare un meccanismo grazie al quale chiunque può avviare un progetto sociale, e il successo dipende da se e come si finisce il progetto, non dal fatto di superare o meno il processo di reclutamento. Abbiamo ideato Zwolnieni z Teorii [Dispensati dalla teoria], abbiamo messo online tutta la nostra conoscenza ed esperienza di quei 4 anni. In quel momento abbiamo anche deciso che questo è ciò che avremmo voluto fare nella vita. Allora lavoravo a Ginevra in una società americana. Degli altri due co-fondatori uno lavorava per la Orlen, come project manager, posizione di prestigio che ha cercato di ottenere per molto tempo; un altro stava iniziando un dottorato in Svizzera. Ci siamo detti: “Questo è il momento. Lasciamo tutto, torniamo in Polonia e lanciamo questo progetto!” Un grande rischio, ma i nostri cuori ci spingevano a farlo. Non c'era altra scelta.

 

Zwolnieni z Teorii nella versione online esiste da 3 anni. In questo lasso di tempo 5.000 persone hanno realizzato progetti per 8 milioni di beneficiari. I giovani, sia delle grandi città che dei piccoli centri, senza esperienze pregresse, iniziano a fare la differenza, ottenendo risultati davvero spettacolari. Tutto il supporto che hanno viene dalla piattaforma online.

 

Tutto è online, anche i tutor che supportano coloro che fanno progetti sociali. Ma le attività sono offline. Diamo consigli e facciamo da guida lungo tutto il percorso, un po' come dare la ricetta per una torta. Ma sei tu a prepararla e cuocerla. Vai sulla piattaforma e registri la tua squadra. Prima la devi trovare, parlare con la gente, nella tua scuola, tra i tuoi amici, magari online. Poi cerchi l'idea, ti inviamo qualche fonte di ispirazione, ma alla fine sono i partecipanti a decidere cosa vogliono fare esattamente.

 

Zwolnieni z Teorii ha riscosso molto interesse da parte dei giovani. Cosi, pian piano, inizia a farsi conoscere anche dai loro insegnanti.

 

Il nostro nome è controverso e soprattutto gli insegnanti tendono a essere sospettosi all'inizio. Volevamo essere un po’ ribelli, sottolineando quanto sia obsoleto il nostro sistema educativo. Non è che ci sia bisogno di un filo di teoria in meno, abbiamo proprio bisogno di ridurne drasticamente la quantità e insegnare abilità pratiche. Quando gli insegnanti capiscono l'idea alla base del nostro progetto, che insegniamo gestione professionale di un progetto o  marketing, non in teoria ma in pratica, rimangono stupefatti. Solo il primo approccio può essere problematico. Anche i genitori sono a volte scettici, ricordano i tempi in cui i buoni voti ti garantivano spazio all'università e agli studi superiori, il che era il lasciapassare per un futuro tranquillo. Ma questo mondo non esiste più. È necessario avere iniziativa, essere imprenditoriali. Entro i prossimi 20 anni la maggior parte dei posti di lavoro saranno eliminati dalle macchine, ciò di cui abbiamo bisogno ora sono competenze sociali.

 

Anche per lanciare un'iniziativa come Zwolnieni z Teorii hai bisogno di molte competenze sociali. E coraggio.

 

È dura. Fare progetti sociali non è così difficile, ma aprire un business che funzioni per anni, impieghi persone, migliori davvero il mondo, è tosta. Prima di prendere la decisione di farlo a tempo pieno, per 4 anni lo abbiamo testato nel nostro tempo libero. All'inizio, specialmente se lasci un lavoro ben pagato a Ginevra e vai a fare qualcosa di completamente diverso, la gente pensa che tu sia un po’strana. Non è che ti sostengono e dicono: “Grande! Provaci, ce la farai!” Sono scettici. Devi avere molta determinazione ed essere sicura che quello che stai facendo ha senso. Anche se non va, nel momento cruciale devi essere convinta al 100%, non puoi permetterti di avere dubbi. Coraggio e determinazione. E una terza cosa importante nell'essere imprenditore ... iniziare in piccolo. È una bella idea diventare qualcuno che ha un impatto su larga scala, ma ci si arriva sempre con piccoli passi. Un buon strumento per questo può essere un progetto sociale. Lo fai nel tuo tempo libero. Se da prova di non avere un potenziale reale per espandersi, tutto bene, hai comunque fatto qualcosa di buono, cambiato un po' il mondo intorno a te, sei soddisfatta, ma d'altra parte può iniziare a focalizzarti su qualcos'altro. Ma, magari, scopri che hai per le mani qualcosa di interessante, magari con più attenzione e tempo…  E ci sono diversi progetti di questo tipo a Zwolnieni z Teori.

 

Ulteriori informazioni su Zwolenieni z Teorii: zwolnienizteorii.pl

Share on Facebook
Please reload

RELATED | POWIĄZANE

Please reload