AN INITIATIVE OF 

EXCHANGE THE WORLD

Meritati una birra

 

 

Iniziativa: VOLUNTEER IN CEBU

Città: Cebu

Stato: Philippines

-

Cambiare il mondo non deve per forza richiedere chissà che. Non è necessario aprire un’organizzazione, ottenere grandi fondi. A volte si tratta semplicemente di riunire pochi amici e aiutare quelli che vivono nei paraggi.

 

Tutto è partito da quattro di noi - racconta uno del voluntari. - Siamo stranieri che vivono a Cebu, nelle Filippine, ci siamo incontrati attraverso il couchsurfing. In passato una volta al mese prendevamo una barca e facevamo festa; Poi c’è stato un periodo di terremoti continui, molta gente ha perso la casa e noi non eravamo dell’umore giusto per festeggiare, era semplicemente impossibile farlo mentre così tante persone intorno soffrivano. Abbiamo deciso di fare qualcosa. Abbiamo scritto su facebook che avremmo portato aiuto con tutto ciò che è necessario e abbiamo chiesto a tanti di aderire. Il giorno deciso per l'azione ci aspettavamo una trentina di volontari,se ne sono presentanti più di 100. Volevano dare una mano ma non sapevano come. Volevano fare volontariato ma senza l’impegno stabile di essere presente ogni giorno. Dopo i terremoti, è successa un'alluvione, quindi abbiamo continuato. C'è stato un momento che pensavamo di smettere, ma la gente ci ha chiesto di continuare. Così continuiamo a farlo.

 

Hanno creato un gruppo chiamato Volunteer in Cebu. Li abbiamo incontrati un sabato, mentre distribuivano cibo alle persone che quella notte avevano perso le loro case a causa di un grosso incendio. Dovevano farlo in un altro posto, ma hanno deciso spontaneamente di venire qui, dare una mano a coloro che ne avevano più bisogno.

 

Tutto è organizzato attraverso i social media, solo online. Non abbiamo fondi, tutto è donato, non chiediamo soldi, qualunque cosa tu possa donare è ottimo: cibo, pentole, acqua. Usiamo queste cose per aiutare in emergenze improvvise come alluvioni, terremoti, incendi. Ma ogni mese facciamo anche qualche azione per aumentare la consapevolezza. Ad esempio, organizziamo sit-in di fronte a centri commerciali dove la gente va a spendere soldi e non si rende conto che dietro l‘angolo ci sono persone molto povere senza soldi per mangiare. Incoraggiamo tutti a fare qualcosa. Vogliamo che tutti i volontari facciano la loro parte, guardino al sistema e creino un loro progetto. Non possiamo farlo da soli, abbiamo un lavoro, altri doveri.

 

Per tutti loro, Volunteer in Cebu è un'attività aggiuntiva, che svolgono nel tempo libero. Agiscono come gruppo completamente informale e spontaneo. E vogliono mantenerlo così.

 

Siamo piccoli. Possiamo decidere velocemente cosa fare, cambiare idea, adattarci. Non dobbiamo scrivere rapporti, chiedere il permesso e tutte quelle cose.

 

E perché vi siete messi in gioco?

 

Non ne ho idea. Volevamo poter far festa e non eravamo in grado perché ci sentivamo a disagio. Non puoi divertirti mentre la gente soffre, devi fare qualcosa. Poi, dopo, mentre ti bevi la tua birra, pensi: ok, me la sono meritata.

 

 

Maggiori informazioni su Volunteers of Cebu: facebook.com/VolunteerInCebu

Share on Facebook
Please reload

RELATED | POWIĄZANE

Please reload